Sassuolo, Cofie dribbla il Toro: "Ricordi poco belli"

 di Giulia Borletto  articolo letto 2385 volte
© foto di Alberto Mariani
Sassuolo, Cofie dribbla il Toro: "Ricordi poco belli"

I ricordi non sempre sono belli e quelli che Isaac Cofie porta nel cuore dopo la sua esperienza con la maglia del Torino, non sono rosei. L'avventura al Torino è cominciata e si è interrotta nella stessa partita, contro l'Atalanta allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia, nel momento in cui, poco dopo il suo esordio in cadetteria, quando un errore abbastanza banale, regala a Tiribocchi la palla del 2-1. Da quel momento non c'è più stato spazio per il mediano di proprietà del Genoa, tanto che a gennaio (2010), viene mandato a Piacenza, dove diventerà molto importante anche se non determinante per la salvezza degli emiliani. A giugno il suo cammino ha preso la strada nella vicina Sassuolo, alla corte del giovane Fulvio Pea. Ieri in conferenza stampa, Cofie ha parlato proprio del suo ritorno a Torino da avversario e soprattutto, da diretto concorrente. "E' giusto dire che il Torino è favorito sulla carta" si legge sul Tuttosport, "ma alla fine a decidere sarà solo il campo. Noi non faremo calcoli, ci serve la vittoria. Il Torino ha tante individualità che possono decidere la partita con una giocata, non solo Bianchi e Antenucci. All'andata fu una partita molto tattica, stavolta non so cosa ci aspetterà. Fare un bel risultato lunedì ci darebbe morale, serenità e fiducia per il resto del campionato".