Lazio, Diaconale: "Lotito non ha aggredito Irrati"

01.01.2019 18:24 di Marina Beccuti Twitter:    Vedi letture
Lazio, Diaconale: "Lotito non ha aggredito Irrati"

Sul caso del rigore cosiddetto troppo facile, concesso al Torino dall'arbitro Irrati, nella partita contro la Lazio, ha dato la sua versione dei fatti il portavoce della società bianconceleste Arturo Diaconale, intervenuto ai microfoni di Elleradio, per negare anche un'aggressione da parte di Lotito nei confronti del'arbitro di Pistoia. 

“Come tutti quanti i tifosi sono arrabbiato e indignato per l’arbitraggio di Lazio-Torino che considero sbagliato. Mi rendo perfettamente conto che il moltiplicarsi di episodi di questo genere moltiplicano sospetti e preoccupazioni nella tifoseria. Bisogna essere estremamente attenti nel pretendere la correttezza del campionato, ci ritroviamo a dover dire le stesse cose di Lazio-Torino dello scorso anno. La correttezza si garantisce ad esempio con una rigida applicazione del protocollo VAR, che non può essere soggettivo o applicato a fasi alterne: la società non può compiere forzature né cadere in atteggiamenti autolesionistici".

Diaconale ha poi aggiunto a proposito del suo presidente: "E’ stato mal riportato anche il presunto intervento del presidente Claudio Lotito che ha incrociato Irrati nel primo tempo una volta sceso nello spogliatoio, ma non c’è stata assolutamente alcuna aggressione né toni accesi come è stato riportato da giornali del Nord che non hanno, come si è visto, alcun interesse a tutelare gli interessi della Lazio. Sicuramente dopo un rigore ‘del cavolo’, come si può definire credo senza problemi, il presidente non era contento, ma da qui a riportare di uno scontro con l’arbitro ce ne passa”.