Cellino: "Corini non era tranquillo, Grosso in crescita. Balo? La squadra deve aiutarlo"

08.11.2019 14:50 di Federico Danesi   Vedi letture
Fonte: Giornale di Brescia
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Cellino: "Corini non era tranquillo, Grosso in crescita. Balo? La squadra deve aiutarlo"

Massimo Cellino, intervistato dal 'Giornale di Brescia' ha spiegato l'esonero di Corini, l'arrivo di Grosso e l'attuale momento di Balotelli: "«La classifica era importante per Corini, non per me. Ad un certo punto non si è più sentito tranquillo,ma l'ho fatto diventare insicuro io. Grosso? L'ho chiamato che ero a Londra e in tre ore mi ha raggiunto. Mi ha fatto un'impressione eccezionale, è un allenatore in crescita che si deve completare e lo riconosce".

Quando a Balotelli "per me è un giocatore come gli altri che quindi può scendere in campo, andare in panchina o anche in tribuna. Professionalmente è esemplare, in questo momento però non è lui che deve aiutare la squadra, ma viceversa. E ci salveremo con il gruppo dell'anno scorso".