Benevento, Baroni: "Contro il Torino servirà una prestazione di straordinaria intensità"

 di Luca Ghiano  articolo letto 3039 volte
Fonte: tmw
© foto di Insidefoto/Image Sport
Benevento, Baroni: "Contro il Torino servirà una prestazione di straordinaria intensità"

Alla vigilia della terza giornata di campionato, il Benevento è pronto ad ospitare il Torino. Ecco le parole di Marco Baroni nella consueta conferenza stampa settimanale: "Nuovi arrivati? Ci sono delle situazioni differenti tra i nuovi arrivati, per esempio i Nazionali si sono aggregati più tardi e le ho visti solo ieri. Tranne Puscas che ha fatto defiticante poiché avevo giocato fino al giorno prima stiamo valutando le condizioni di Armenteros Lombardi e Lazaar che quindi hanno fatto differenziato per qualche problemino che si portavano dietro. Faremo ulteriori test per capire se saranno disponibili per la gara di domenica. Costa è ancora alla prese con qualche problema e quindi rientrerà la prossima settimana mentre Chibsah è pronto e disponibile e deve solo ottimizzare la condizione. Sicuramente 2/3 soluzioni diverse dal primo minuto e quindi qualche nuovo arrivo potrebbe andare in campo da subito. Fondamentale però sarà avere ricambi nei 90 minuti, l'obiettivo adesso è quello di inserire al meglio i giocatori nuovi. Antei ha tanta voglia di giocare, Djimsiti è in crescita importante. Siamo tranquilli e contenti di questa crescita generale. Le difficoltà non sono nei nomi degli avversari ma dalla qualità generale del campionato che stiamo affrontando ma è normale. Kanoute' è un ragazzo esuberante con corsa, gamba e buona tecnica. Questa è un'occasione importante per lui per provare a ritagliarsi un po' di spazio in un campionato così importante. Il Torino si muove bene sugli esterni, ha un centrocampo muscolare e ha il centravanti della nazionale. Per fare risultato dovremo fare una prestazione di straordinaria intensità e ridurre al minimo distrazioni e disattenzioni. Dobbiamo cercare l'equilibrio da portare dentro la prestazione. Abbiamo le idee chiare, abbiamo lavorato bene e fatto una buona settimana. Importante è l'entusiasmo che i calciatori portano dalle nazionali, siamo consapevolidelle difficoltà ma abbiamo la certezza che potremo contare sul sostegno straordinario dei nostri tifosi e da qui dentro deve passare il nostro percorso verso gli obiettivi che ci siamo preposti. C'è la voglia fare qualcosa di importante, di cercare l'eccellenza, il massimo dentro di noi. Vedo che siamo sulla strada giusta non parlo solo dell'assetto tattico ma dello spirito, della consapevolezza. Di questo ho certezza."