Serie A, Lazio-Udinese 2-0

Ha sbloccato Caicedo e poi c’è stato l’autogol di Sandro. Il Var ha annullato la rete di Acerbi. Strakosha ha parato un rigore.
17.04.2019 20:54 di Elena Rossin   Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Serie A, Lazio-Udinese 2-0

Un primo tempo con la Lazio padrona della partita, nel secondo l’Udinese ha fatto vedere qualche cosa di più, ma l’errore dagli undici metri di de Paul ha impedito ai friulani di cambiare il risultato. La squadra di Inzaghi con questa vittoria ha superato in classifica il Torino portandosi al settimo e a tre dal quarto, mentre l’Udinese è rimasta al quint’ultimo a tre punti dalla zona retrocessione.       

Primi venti minuti a senso unico con la Lazio che ha provato a sbloccare il risultato non riuscendoci a causa di una mira non precisa Caicedo (2’), Immmobile (5’ e 31’) e Leiva (12’) e attenzione del portiere Musso su Caicedo (14’) poi l’Udinese ha colpito la traversa con Badu (20’) su angolo battuto corto con de Paul che dalla trequarti ha pescato il ghanese che di testa ha però colpito il legno, ma alla fine la squadra di Inzaghi ha trovato la via del gol. Immobile ha lanciato in area Caicedo che dopo aver controllato di sinistro ha indirizzato la palla sul primo palo colpendolo alla base ed poi la sfera si è infilata in porta (21’). Poco dopo è arrivato anche il raddoppio. Su calcio d’angolo Milinkovic-Savic è saltato a vuoto ingannando Sandro che ha spedito il pallone nella propria rete (24’). Annullata infine la rete di Acerbi per un fallo di mano di Milinkovic-Savic in contrasto aereo con Musso (45’).
Ha faticato moltissimo l’Udinese che si è vista praticamente solo quando ha colpito la traversa, mentre la Lazio ha controllato la partita.

Nella ripresa l’Udinese ha avuto la possibilità di riaprire la partita quando Lasagna ha rubato palla a Lulic che l’ha atterrato in area, ma de Paul dal dischetto ha a angolato un po’ il tiro però dalla parte dove si era buttato Strakosha che ha parato (52’). Parola ha provato dalla distanza a impensierire Musso senza sorprenderlo (73’). Nell’ultima parte della gara non c’è stata nessuna azione degna di nota e la partita si è chiusa sul due a zero per la Lazio.