Nainggolan dedica il gol al figlio di Oliviero Beha ed esulta sotto la curva bianconera, scatenando le ire dei tifosi

15.05.2017 13:24 di Marina Beccuti Twitter:    vedi letture
Nainggolan dedica il gol al figlio di Oliviero Beha ed esulta sotto la curva bianconera, scatenando le ire dei tifosi
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport

Non manca di creare tensione alla Juventus Radja Nainggolan che, dopo la sua rete del 3-1 per la Roma contro la Juventus, è andato a festeggiare sotto la curva che ospitava i tifosi avversari. Gli juventini ovviamente non hanno gradito e l'hanno preso di mira sui social network. Non è mancata la risposta del romanista su Twitter.

"Non rosicate. La cosa più bella e che mi cercate sempre... qualcosa di buono l'ho sicuramente fatta". Tempo fa il centrocampista giallorosso aveva anche detto che alla Juventus non avrebbe mai giocato. 

Tra l'altro il gol segnato ieri, l'undicesimo in campionato, Nainggolan l'ha dedicato al figlio di Oliviero Beha, il noto giornalista fiorentino, mancato sabato.

"Amico mio ci sono poche parole per il dolore che stai passando... ma dietro un grande uomo ci sta un'altra grande persona.. dedico questo gol e vittoria a te e a lui lassu... ti voglio bene...", ha scritto il giallorosso.

Manfredi Beha, che ha compiuto 33 anni ieri, ha giocato a calcio, dove conta una ventina di presenze in C2, giocando tra gli altri per Sangiovannese e Catanzaro.

Un gol segnato contro la Juve che sicuramente avrebbe fatto piacere a Beha, grande tifoso viola, ma soprattutto un giornalista che ha sempre detto quello che pensava e che non amava la macchina del potere, asservita al sistema. E ieri sera abbiamo potuto constatare che, con un arbitraggio equo, la Juventus può anche perdere. Sicuramente l'opinione pubblica, che ha alzato la voce dopo l'arbitraggio nel derby di domenica scorsa, a qualcosa, forse, è servito. Per una volta si è considerata la Juve una squadra come tutte le altre, e, se fosse sempre così, il campionato sarebbe anche più bello.