Mourinho: "Non è l'Inter dei miei sogni"

10.07.2009 16:58 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: www.datasport.it
Mourinho: "Non è l'Inter dei miei sogni"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

"Non è l'Inter dei miei sogni, la rosa è troppo ampia. Champions? Difficile". Così José Mourinho nel giorno del raduno. Primo giorno ad Appiano Gentile per l'Inter e prima conferenza stampa per Josè Mourinho. "Sono contento di tornare - ha detto il tecnico - mi piace allenare e mi piace giocare, anche se per quello bisognerà aspettare ancora un po'". Il tecnico non nasconde che si aspettava di trovare un'Inter diversa. "Non è la rosa dei miei sogni. Trenta giocatori sono troppi ma non posso obbligarli ad andare via. Sono andati via quattro giocatori e non abbiamo incassato un euro: in queste condizioni è difficile comprare i giocatori che ci mancano. Ne avevo chiesti quattro, mancano ancora un trequartista e un difensore centrale ma non credo arriveranno. Nedved? Non parlo dei giocatori che non ci sono".

Lo Special One ammette che la Champions League è un obiettivo fuori portata. "L'Inter ha possibilità di vincere la Champions ma in Europa ci sono 3-4 squadre più forti. Non sono Harry Potter, non faccio i miracoli". E i miracoli non dovrà farli certamente Pellegrini, nuovo tecnico del Real Madrid 'galactico' di Florentino Perez. "Allenerà i migliori del mondo. Sono contento per lui perché è una persona simpatica".

Ad Appiano Mou ha ritrovato Zlatan Ibrahimovic. "Non sono sorpreso che sia qui, ero sicuro che sarebbe rimasto". Il tecnico apre le porte alla permanenza di Suazo e Quaresma. "Suazo ha caratteristiche differenti da quelle di Ibra, Balotelli e Milito. Con la sua velocità potrà esserci utile. Il Quaresma dell'Inter è differente dal Quaresma che conoscevo e che ha fatto bene in Portogallo e in Champions: merita una seconda possibilità". Positivo il parere su Arnautovic, anche se il tecnico ammette di non aver chiesto il giocatore. "Lo conosco poco, è una scommessa della società che ho accettato con piacere".