Maicon via dal Brasile per motivi disciplinari, ma in patria non l'ammettono

08.09.2014 12:38 di Marina Beccuti   vedi letture
Maicon via dal Brasile per motivi disciplinari, ma in patria non l'ammettono
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

La Federazione calcio brasiliana, la CBF, ha parlato del caso Maicon rispedito a casa da Dunga. La decisione sembra sia di carattere disciplinare, ma Gilmar Rinaldi, coordinatore generale della Seleçao, nella sua spiegazione non fa trapelare la verità.

"Lo ringrazio per essersi unito alla Seleçao ma ieri è stato liberato dalla delegazione. Vorrei ringraziarlo per i servizi prestati alla Seleçao. È stato un problema interno e non risponderò alle domande sull'argomento e mi piacerebbe che non facciate domande nemmeno ai giocatori. Fabinho del Monaco è in volo e aspettiamo di sapere a che ora arriverà".

Bocche cucite su quello che è successo...