L'aeroporto di Caselle, scuse alla Roma

09.10.2014 17:34 di Marina Beccuti   vedi letture
L'aeroporto di Caselle, scuse alla Roma
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Fatto increscioso domenica sera quando la Roma ha lasciato Torino partendo dall'aeroporto di Caselle. Dapprima sembrava essere una bufala, ma poi, viste le scuse arrivate direttamente dai responsabili dello scalo torinese, si è capito che non c'era stata nessuna invenzione. In pratica quando la Roma si è presentata in aeroporto, dagli altoparlanti del Sandro Pertini sono partiti insulti all'indirizzo della squadra giallorossa. Da quello che si è capito è che qualcuno, esterno ai dipendenti di Caselle, sarebbe riuscito ad arrivare ad utilizzare il microfono di un gate per insultare la Roma di Garcia.

Queste le scuse della Sagat, la società che gestisce l'aeroporto torinese:

"Relativamente alle notizie diffuse da alcuni organi di stampa riguardanti quanto accaduto in data 5 ottobre alle ore 21.30 presso l’Aeroporto di Torino in occasione della partenza del volo charter della squadra A.S. Roma Calcio, la SAGAT precisa quanto segue:

durante le operazioni di imbarco della squadra della Roma alcuni passeggeri presenti nell’area imbarchi hanno diffuso messaggi ingiuriosi contro la squadra di calcio attraverso l’accensione del microfono di un gate in quel momento non utilizzato e quindi, come normale, non presidiato dal personale SAGAT.

In questo caso anche l’Aeroporto di Torino, occupandosi della normale gestione della sicurezza dei passeggeri, è stato vittima di un comportamento incivile che, male interpretando il nobile sentimento del tifo, pervade luoghi significativi della società italiana.

In ogni caso l’Aeroporto di Torino porge le sue scuse alla squadra e alla città di Roma".

Certo che un po' di preoccupazione sale, se un qualsiasi tifoso juventino riesce ad impossessarsi del microfono che controlli ci sono? E le norme antiterrorismo? Sempre che non sia stato un dipendente un po' troppo tifoso... gobbo.