Indiscrezioni e illazioni, un senatore parmense vuole aprire un'interrogazione per Fiorentina-Torino 2014

26.05.2014 00:42 di Marina Beccuti   vedi letture
Indiscrezioni e illazioni, un senatore parmense vuole aprire un'interrogazione per Fiorentina-Torino 2014
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Sembrava una boutade da fine stagione invece, a quanto pare, qualcosa di vero (e di losco, diciamolo pure) ci sarebbe. Secondo indiscrezioni lanciate in rete, gli uomini della Procura Federale potrebbero vagliare attentamente le immagini di Fiorentina-Torino per capire se effettivamente i viola hanno giocato per vincere senza aver aiutato in qualche modo il Torino per permettergli di andare in Europa League. Questa in parte sarebbe la contromossa del Parma, che rischia di essere estromessa dalle coppe internazionali per non aver ottenuto la licenza Uefa per alcuni pagamenti dell'Iperf avvenuti in ritardo. Ci teniamo a sottolineare che il Torino finora ha tenuto il basso profilo, senza voler entrare nel merito dell'inchiesta, con la decisione dell'Alta Corte di Giustizia Sportiva attesa per il 28 maggio, dopo il ricorso presentato dalla società di Ghirardi. 

Tuttavia un senatore del Pd di Parma, Giorgio Pagliari, vuole aprire un'interrogazione per chiedere chiarimenti sul comportamento della Fiorentina contro il Torino. La nota, apparsa domenica 25 maggio, si può leggere direttamente sul sito del senatore. 

Queste le sue parole, come ha riportato www.parmafanzine.it: "Non è accettabile che si esiti a fare piena chiarezza sull’altra gara svoltasi in contemporanea e decisiva per definire i partecipanti alla Europa League, quella disputata tra Torino e Fiorentina. Da alcuni giorni circolano indiscrezioni giornalistiche secondo le quali i filmati della partita sarebbero stati visionati da funzionari della Procura federale, che sarebbe decisa ad aprire una inchiesta. Su questa vicenda deve esserci la massima decisione e tempestività nell’assunzione delle decisioni. Le dilazioni tattiche non sono ammesse: ciascuno si assuma le sue responsabilità. Per questo presenterò la prossima settimana una interrogazione in senato per chiedere al ministro competente di vigilare. Non mi è dato, infatti, di poter chiedere verifiche relativamente alle decisioni di Uefa, che lasciano assai perplessi sul piano giuridico. E quando si invocano i cavilli nel mondo del calcio le perplessità sono più che legittime. Attivarmi a questo punto sembra doveroso perché non solo la Parma calcistica viene messa in difficoltà ma la città tutta, sia sul piano dell’immagine che sul piano dei ritorni promozionali che la partecipazione ai tornei europei garantisce”.

Un colpo basso che rende ancora più ridicola la situazione, in quanto è stato compiuto un errore fiscale dalla società parmense, mentre Fiorentina e Torino hanno giocato una partita vera. Come dire, analizzate pure le immagini del Franchi, potrete solo godere di un bel match. A proposito, se dovessero ravvisare anomalie da parte della Fiorentina e il Parma non ottenesse la licenza Uefa, alla fine potrebbe essere ripescato il Milan... E magari punita la Fiorentina.