I cento anni del Bologna

02.10.2009 18:14 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Il Resto del Carlino
I cento anni del Bologna
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Giacomo Morini

Sette ore di spettacolo puro: si comincia alle 16 e si finisce ben oltre la mezzanotte. Anche se il clou sarà la sfilata sul palco dei 150 – tra ex allenatori, giocatori e presidenti – che dalle 18,45 alle 21,30 (quando comincerà la sfida di pallone) che hanno scritto la storia del Bologna. Sul prato del Dall'Ara non mancherà quasi nessuno: dai più stagionati Giuseppe Baiocchi, Dino Ballacci, Cesarino Cervellati, Gino Pivatelli e Anselmo Giorcelli, ai ragazzi dell'ultimo scudetto, passando per tante facce che qui hanno lasciato un ricordo. Romantici come Luis Vinicio, Sergio Clerici, Bruno Pace e Gil De Ponti. Indomabili come Domenico Marocchino. Indimenticabili come Sauro Frutti e Roberto Baggio. Tenaci come Franco Fabbri e meteore come Vittorio Zerpelloni. Poi gli allenatori: non Francesco Guidolin e Carlo Mazzone (presto sotto i ferri per un piccolo intervento) ma in compenso Gibi Fabbri, Eugenio Bersellini, Gigi Maifredi, Daniele Arrigoni e (udite udite) Sinisa Mihajlovic. Più i due, Renzo Ulivieri e Alberto Zaccheroni, che guideranno le squadre nella "Partita dei 100 anni". A sfidarsi in una gara vera saranno una cinquantina. Agli ordini di Zaccheroni: Pagliuca, Ferron, Ferri, Caporale, De Marchi, Cereser, Villa, Gazzaneo, Bonini, Bonetti, Di Già, Monza, Luppi, Mariani, Ballacci, Massimelli, Detari, Turkylmaz, Pradella, Savoldi, Lorenzo, Signori, Cecconi e Mancini. Agli ordini di Ulivieri: Cervellati, Galli, Presicci, Tarozzi, Brioschi, Castellini, Paramatti, Torrisi, Paganin, Tarantino, Magoni, Mangone, Olive, Marocchi, Morello, Olivares, Colomba, Pecci, Zauli, Nervo, Kolyvanov, Andersson, Bresciani e Binotto. "Nervo sindaco leghista farà tutta la fascia, da bandierina a bandierina: con me ha sempre corso tanto, stavolta correrà anche di più".