Da Bizzarri a Simplicio, le occasioni in vetrina

28.10.2008 11:50 di Marina Beccuti   vedi letture
Fonte: Gazzetta.it
Da Bizzarri a Simplicio, le occasioni in vetrina
TUTTOmercatoWEB.com

Tranquilli, capita a tutti di sbagliare. Ma per fortuna l’occasione per correggere la rotta è offerta subito dal regolamento Magic Cup: cinque cambi extra da utilizzare in questa settimana e per le prossime due giornate. Manna dal cielo per Magic manager a caccia di riscatto.


ROMA OUT - Sulla truppa di Spalletti hanno scommesso in tanti. Un affare appetitoso sembrava anche il portiere: Doni costava 17, meno di Buffon e Julio Cesar. Ma dopo otto giornate il bilancio è impietoso: il brasiliano ha subìto 15 reti in otto partite con una Magic media di 3,63 nelle ultime 4 gare. Bocciato senza esami di riparazione. Ma non preoccupatevi: potete cederlo e, aggiungendo un solo milioncino, acquistare a 15 un portiere niente male. È argentino, gioca a Catania e dopo l’arrembaggio di sabato gli attaccanti del Siena se lo sognano pure la notte. Bizzarri è la rivelazione tra i pali con il suo 7 di Magic media da inizio anno. Ma non c’è solo il povero Doni nel tracollo Roma. Chiedere a Juan e Mexes per saperne di più. Il loro 5 di media è una palla al piede? Allora, sappiate che tra meno di un mese torneranno Felipe e Zapata, titolari nella difesa dell’Udinese. Tra l’altro, costano anche poco: 5 il colombiano e 4 il brasiliano. Meglio di così...


TRACOLLO TRIVELA - L’aveva chiesto esplicitamente Mourinho e tanti manager sono andati a ruota. Del resto, le magie di Quaresma con la maglia del Porto erano sotto gli occhi di tutti. Ma adesso i 18 Magic milioni spesi a inizio anno non sembrano proprio una mossa azzeccata. Più o meno, come di questi tempi, un investimento sbagliato in Borsa. Ma questa non è Wall Street e allora via con le alternative: Ferreira Pinto che sulla fascia dell’Atalanta di Del Neri si muove con la naturalezza di un veterano. E, soprattutto, Simplicio: la bacchetta di Ballardini l’ha reinventato magicamente come trequartista e lui non delude quasi mai. Costa 15 milioni, ma li vale proprio tutti.


TORNA ROCCHI
- Là davanti ci si aspettava il boom di Rolando Bianchi. Fino ad ora l’ha messa dentro solo due volte con una Magic media di 5. Non proprio il massimo e visti i tempi che corrono in casa Toro perché non azzardare la cessione? I 20 milioni ricavati sono ossigeno e si possono reinvestire subito. Ad esempio su Tommaso Rocchi: costa 2 milioni in più, ma la mette sempre dentro. Più o meno come il centravanti del Catania dei miracoli di Zenga. Anche Paolucci, al prezzo di 14 milioni, può essere la chiave della felicità per molti di voi. E allora, avanti: la compravendita è aperta.