Caliendo sull'abolizione delle comproprietà: "Bilanci più chiari, ma per i club italiani sarà un problema"

13.02.2014 20:16 di Claudio Colla   vedi letture
Caliendo sull'abolizione delle comproprietà: "Bilanci più chiari, ma per i club italiani sarà un problema"
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Alessio Alaimo/TuttoMercatoWeb.com

Già agente di grandi calciatori, uno tra tutti Roberto Baggio, e attuale consulente di mercato per il Modena, Antonio Caliendo ha parlato a TuttoMercatoWeb dell'ipotesi formulata dalla Lega Serie A relativa alla possibile abolizione delle comproprietà (con moratoria di due anni sulle condivisioni dei cartellini attualmente in corso): "In un certo qual modo ciò ci permetterebbe di avere un bilancio più chiaro e più pulito, le comproprietà erano un modo per aggirare l'ostacolo. Certo, ci vuole un certo rapporto di fiducia tra due società per poter superare quelli che sono aspetti della patrimoniliazzazione. Le comproprietà creavano delle agevolazioni tra due società che avevano problemi di bilancio. A questo punto è giusto uniformarsi all'Europa, ma teniamo presente che noi rispetto all'Europa siamo svantaggiati: non abbiamo gli stadi di proprietà tranne la Juve, questo incide sulla patrimonializzazione". Gli addetti ai lavori interpellati in giornata si sono detti per lo più favorevoli a tale prospettiva.