Maturazione, potenziale, plusvalenza: ecco perché Bogdan è da Toro

Il 23enne centrale difensivo croato, attualmente al Livorno, è seguito da diversi club. Torino è considerata soluzione ideale
08.06.2019 14:07 di Federico Danesi   Vedi letture
Maturazione, potenziale, plusvalenza: ecco perché Bogdan è da Toro

Molto è merito di Luka Bogdan, che nei tre anni passati in Italia giocando in piazze calde e nemmeno semplici per chi arriva da fuori come Vicenza, Catania e Livorno, ha saputo compiere una maturazione lenta ma costante. Ma c'è anche la mano del suo entourage, che cura l'interesse di diversi giocatori della nostra Serie A (e non solo) e ha saputo consigliarli le scelte migliori, i passi giusti da fare. Oggi chi cura gli interessi del 23enne centrale difensivo croato è convinto sia pronto per fare un passo in più, che significa a questo punto soltanto misurarsi con la Serie A, e il Toro potrebbe essere destinazione ideale per lui. Intanto perché risponde perfetta,mente alla politica di mercato impostata negli ultimi anni dalla società e che sicuramente sarà la stessa anche con Massimo Bava: investire su giovani di prospettiva, farli crescere e, quando occorre, venderli generando plusvalenze. L'estate scorsa Bogdan è passato dal Catania al Livorno per 850mila euro di riscatto, mentre il Vicenza nell'estate del 2016 l'aveva rilevato dall'NK Krka. Come a dire che in tre anni il valore del ragazzo è quintuplicato, ma è destinato a salire ancora. Secondo la stampa locale di Livorno, la società di Aldo Spinelli lo valuta non meno di 2,5 milioni anche se in realtà può venire via a qualcosa in meno specie se chi lo prende mettesse sul piatto anche uno o due giovani in prestito. Quindi Luka Bogdan è in prospettiva un giocatore da plusvalenza assicurata, proprio perché ha dimostrato con i fatti di saper crescere. Ma nonostante l'interesse di altri club, come Roma e Napoli, anche lui e chi lo segue sanno bene che Torino è la piazza ideale, per la sua storia, per la sua attualità e perché con la difesa a tre (sia Ancelotti che Fonseca invece giocano a 4) avrebbe anche più chances di giocare, specie se uno tra Bonifazi e Lyanco come sembra sempre più probabile non dovesse rientrare in granata e ancora di più se Armando Izzo diventasse un oggetto di mercato. Bogdan e il suo staff aspettano una chiamata, senza fretta, ma il Toro anche a detta loro rappresenta un'ottima soluzione.