I tifosi del Toro non possono essere tirati per la giacchetta o illusi per non dire di peggio

29.07.2020 14:20 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
I tifosi del Toro non possono essere tirati per la giacchetta o illusi per non dire di peggio

Il Comitato Promotore Taurinorum che vorrebbe comprare il Torino Fc ha fatto presentare il progetto in una conferenza stampa dal dottor Simone Servetti della Console and Parteners (società di consulenza internazionale), dall’avvocato Massimo Scalari legale della Console and Parteners e dal dottor Giuseppe Pipicella advisor di una delle parti coinvolte.

Ebbene da questo incontro (il live con il file audio integrale della conferenza potete trovarlo cliccando sul seguente link https://www.torinogranata.it/primo-piano/live-conferenza-taurinorum-il-toro-torni-ai-suoi-tifosi-contatteremo-cairo-oggi-108513), affollato di giornalisti e non solo, non è saltato fuori nulla di concreto se non che questo gruppo di persone, che non si sa né quanti né chi siano e neppure in che ambito economico, commerciale o finanziario agiscano,  voleva informare i tifosi delle loro intenzioni. L’attuale proprietario del Torino Fc, più volte chiamato invece Torino Calcio, Urbano Cairo non è stato ancora contattato, ma dovrebbe esserlo tra oggi e domani.

Obiettivamente (chi scrive era presente) è a dir poco singolare quello che è accaduto oggi. Chi vuole compare il Toro e fa ripetere molte volte che vuole coinvolgere i tifosi perché non fa dire almeno il nome di uno dei potenziali acquirenti. I tifosi del Toro in base a che cosa possono dar credito senza sapere nulla? Va bene che nelle trattative ci deve essere riservatezza, ma allora perché convocare una conferenza stampa per poi di fatto non dire niente? Se anche l’intento fosse stato quello di stanare Cairo per costringerlo a sedersi a un tavolo e trattare il rischio che una strategia di questo tipo sia infruttuosa sinceramente è altissimo. Chi al posto di Cairo si farebbe tirare in questo modo anche solo a sedersi a un tavolo per un preliminare? Ma soprattutto perché i tifosi devono essere tirati per la giacchetta sperando che magari facciano pressioni su Cairo, visto che c’è già da tempo contestazione, per provare a indurlo a vendere? I tifosi del Toro ne hanno già passate tante, troppe e non devono essere illusi per non dir di peggio. Se c’è qualcuno che vuole seriamente comprare il Torino Fc e portarlo a competere stabilmente almeno per i posti in Europa League lo faccia prima di tutto avendo a cuore i tifosi e la Storia Granata.