Inneggia a Ucraina, Vida rischia 2 turni

Dopo vittoria Croazia esultanza anti-russa. Fifa apre inchiesta
08.07.2018 17:02 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 4209 volte
Fonte: ANSA
foto ANSA
foto ANSA

(ANSA) - ZAGABRIA, 8 LUG - La Fifa ha aperto un'inchiesta a carico del difensore della nazionale croata Domagoj Vida che al termine della partita vinta ieri ai rigori contro la Russia per i quarti di finale del Mondiale, ha esultato sui social postando la frase "Gloria all'Ucraina", apparentemente in chiave anti-russa. L'apertura dell'inchiesta è stata confermata da fonti della Fifa. Il video e' stato postato su Facebook, e in esso Vida festeggia la vittoria insieme Ognjen Vukojevic, ex nazionale e ora membro dello staff della squadra allenata da Zlatko Dalic. Nel video si vede Vida, che gioca nella Dynamo Kiev, esclamare "Gloria all'Ucraina. Questa vittoria è per la Dynamo e per l'Ucraina...vai Croazia!". Quanto fatto da Vida non è piaciuto ad alcuni media russi e a molti utenti dei social, che hanno segnalato l'accaduto. Da qui l'apertura dell'inchiesta. Vida rischia due giornate di squalifica e una multa di cinquemila franchi svizzeri, parti a circa 4.300 euro.