Ag. Burdisso: "Ha scelto il Toro per il carattere, anche se ha avuto offerte importanti"

 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 4793 volte

Intervistato in esclusiva da TMW, l'agente di Nicolas Burdisso ha spiegato la scelta di andare al Torino del suo assistito, che era svincolato e adesso ha voglia di tornare in gioco in una realtà importante e competitiva. 

Martin Guastadisegno ha sottolineato che la decisione verso la maglia granata è arrivata anche grazie alle caratteristiche del Toro, che si sposano molto bene con il carattere del difensore argentino.

"C'erano diverse offerte arrivate da Italia e Spagna, alcune economicamente più vantaggiose e con contratti più lunghi. Ma per Nicolas in questo caso non era una questione di soldi. La sua è stata una scelta scomoda, difficile, perché è un vincente ed è entrato in un gruppo che condivide con lui la voglia di fare sempre meglio".

Nella scelta è stato molto importante che ad allenare i granata ci sia Sinisa Mihajlovic.
"Loro due hanno giocato insieme e probabilmente il tecnico serbo ha visto in Nico se stesso quando Burdisso a 20-21 anni entrava nella sua Inter, in una squadra in cui lui era l'uomo di esperienza. A Mihajlovic serviva un calciatore di personalità, in grado di trascinare il gruppo in campo e fuori".

Sulla stagione che si appresta a vivere il Toro, Guastadisegno crede nella sua competitività: "Sono convinto che possa tranquillamente giocarsela per le posizioni europee. Oltre a Burdisso, ha acquistato calciatori molto forti come Niang e Lyanco e ha ceduto solo Zappacosta, sostituito da Ansaldi. Questa è una squadra forte, Cairo sa cosa vuole e ha fatto un buon mercato".