Mondonico analizza l'Italia

 di Marina Beccuti  articolo letto 1951 volte
Fonte: TMW
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Mondonico analizza l'Italia

Dopo il pari dell'Italia rimediato in Bulgaria, la formazione di Cesare Prandelli è attesa domani sera all'appuntamento contro Malta. Per parlare della sfida valida per le qualificazioni a Brasile 2014, la redazione di Tuttomercatoweb.com ha contattato Emiliano Mondonico:

Il ct ha scelto il tandem offensivo: Prandelli opterà su Destro e Osvaldo.
"Prandelli punta sul blocco Juve e sul blocco Roma per quanto riguarda la fase offensiva, questo fattore è importante perché vuol dire che trae le giuste considerazioni dal nostro campionato. A Sofia l'Italia non ha disputato una grande gara - ha spiegato l'ex tecnico di Atalanta, Napoli e Torino -, ma bisogna valutare anche che la Bulgaria ha giocato il match della vita. Tuttavia il pareggio può aiutare in futuro, in quanto è utile per ricominciare un nuovo percorso e capire che nessuna squadra regala nulla".

Negli ultimi giorni si parlava di Insigne dal 1', Prandelli potrebbe schierarlo a gara in corso?
"Chiaro che l'attaccante del Napoli, così come Giovinco, a gara in corso può rivelarsi un'arma letale. Dall'inizio Prandelli ha invece optato per l'affiatamento maturato in questi mesi da Destro e Osvaldo alla Roma".

Il girone vede l'Armenia in testa dopo aver battuto Malta, squadra che affronterà domani l'Italia.
"La gara di domani sera ci farà capire tante cose. L'Armenia al momento rappresenta una incognita, giocherà contro la Bulgaria mentre noi - dopo aver affrontato Malta - potremo fare eventuali comparazioni".

Capitolo difesa, convince il reparto arretrato scelto da Prandelli?
"In Bulgaria la gara è stata caratterizzata da un pressing asfissiante su Pirlo; questo aspetto tattico ha spinto i tre difensori a cercare di impostare l'azione che non è proprio nelle corde dei nostri elementi. Per questo la prestazione è sembrata meno convincente delle altre volte".