Inter, D'Ambrosio: "Puntiamo al terzo posto, lasciandoci il passato alle spalle. Punto a rimanere il più a lungo possibile"

 di Claudio Colla  articolo letto 845 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Inter, D'Ambrosio: "Puntiamo al terzo posto, lasciandoci il passato alle spalle. Punto a rimanere il più a lungo possibile"

Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, Danilo D'Ambrosio ha parlato della situazione di casa Inter, oltre che del suo possibile rinnovo con il club meneghino: "Gli ultimi risultati potrebbero anche lasciare il tempo che trovano: se centreremo l'obiettivo della qualificazione in Champions League, tutto il resto sarà solo statistica. L'importante è credere nelle nostre qualità, e non abbatterci: il periodo storto è alle spalle. Analogie con le involuzioni degli anni scorsi? Ora c'è un percorso di crescita diverso. È vero che ci troviamo in un momento non facile, ma se a inizio anno avessero detto che a questo punto della stagione saremmo stati a un punto dalla terza, sarebbero stati tutti contenti: inutile pensare a cosa potevamo fare di meglio o di peggio, rimbocchiamoci le maniche per il terzo posto. Il morale del gruppo? Sono state dette tante bugie, soprattutto sul versante social. Normale essere sotto pressione nelle grandi squadre, ci attaccavano per la qualità del nostro gioco anche quando eravamo primi...ci siamo riuniti, e ci siamo detti di andare avanti tutti insieme. Siamo una squadra fatta di bravi ragazzi, forse anche troppo. Rafinha?Giocatore qualitativamente sopra la media; sappiamo che in Italia va svolto un lavoro fisico e tattico diverso da quello della Spagna, ma si è integrato bene. Il rinnovo? Sono onorato, non mi accontento dell'accordo che abbiamo trovato un anno fa: voglio stare il più a lungo possibile qui".