Udinese-Torino, le pagelle: Meitè che gol, Soriano in ripresa

16.09.2018 17:00 di Alex Bembi  articolo letto 6535 volte
© foto di DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
Udinese-Torino, le pagelle: Meitè che gol, Soriano in ripresa

Sirigu 6: sul tiraccio di De Paul c’è una deviazione che lo spiazza. Poi ordinaria amministrazione.

De Silvestri 6,5: ha tanta gamba, ara la fascia e mette in mezzo una gran quantità di cross, ma spesso imprecisi. Grande apporto comunque alla squadra e sfiora anche il gol con un bel tiro che esce di un soffio a lato. (Dal 75’ Ola Aina 6: entra e si fa notare per una splendida discesa con cui arriva al tiro: peccato per la mira poco precisa).

Izzo 6,5: sportellate da veri duri tra lui e Lasagna, il centrale granata lotta e spesso esce vincitore dal duello.

N’Koulou 6,5: nel primo tempo sbroglia con grande classe una situazione pessima in area di rigore granata, uscendo palla al piede e testa alta come un campione. Gli attaccanti dell’Udinese non lo impensieriscono mai.

Moretti 6: se la cava con mestiere in ogni situazione.

Berenguer 5,5: inizia male, sbagliando quasi tutti i palloni che gioca che non sono poi nemmeno troppi, tanto tende a isolarsi larghissimo su quella fascia. Quando ne fa una giusta e manda in porta un colpo di testa, anche se non troppo volontariamente, la terna arbitrale vanifica annullando ingiustamente. Però va detto che la ripresa è nettamente migliore, con tanti traversoni buttati in area avversaria, anche da calcio piazzato. (Dal 88’ Parigini: sv).

Baselli 6: taglia e cuce sprecando un mare di energie, ma si mette al servizio dei compagni e questo  è un gran merito.

Soriano 6: la pausa gli ha sicuramente giovato, sembra in miglior condizione e mette a segno anche qualche giocata del miglior Soriano come un paio di assist per Belotti eccellenti. Non siamo ancora ai livelli delle stagioni doriane, ma qualche passo avanti c’è.

Meité 6,5: primo tempo un po’ anonimo, si nota solo con due conclusioni decisamente velleitarie. A insaputa di tutti però, stava solo aggiustando la mira per il gran gol del secondo tempo che fissa il risultato sul pareggio. Perde malamente il pallone che lancia il contropiede bianconero per l’uno a zero, ma resta il sospetto di un fallo non fischiato ai suoi danni nell’occasione.

Iago Falque sv: avverte un dolore al flessore intorno al quarto d’ora e preferisce chiedere il cambio per non peggiorare. (dal 16’ Zaza 6: si danna l’anima correndo per l’arco offensivo granata e prova  qualche dialogo stretto con i compagni di reparto che, oliando il meccanismo, potrebbe portare a giocate decisamente interessanti).

Belotti 5,5: lottare lotta, ma ha una sola occasione buona su assist di Soriano e colpisce malissimo facilitando la presa di Scuffet. Nel finale prova la sforbiciata su un’altra palla morbida sempre dell’ex Sampdoria, purtroppo il risultato non è quello sperato.

Alex Bembi