Falque: il suo apporto per fare la differenza in questo finale di stagione

Lo spagnolo ha le caratteristiche e l’intelligenza per aiutare il Torino nella lotta per andare in Europa League.
30.03.2019 11:26 di Elena Rossin   Vedi letture
Fonte: Elena Rossin
Iago Falque Silva
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Iago Falque Silva

Non è stato il suo miglior campionato da quando è arrivato al Torino, ma queste ultime dieci partite possono essere per Iago Falque un tornare a fare la differenza e contribuire in modo determinante a portare la squadra in Europa. La sua intelligenza tattica è fondamentale per la fase offensiva del Torino, che in stagione ha palesato difficoltà sia a produrre azioni da gol sia, soprattutto a concretarle come dimostrano le trentasette reti che collocano la squadra granata all’undicesimo posto per gol segnati.

Falque può fare leva su basi tecniche importanti come la capacità di saltare l’uomo grazie al doppio passo e sulla precisione nei lanci, in particolare i cross. Visto che poi non gli manca la capacità a fare gol, finora quattro, può contribuire anche sotto questo aspetto. Il mettersi al servizio dei compagni è un’altra dote che non manca allo spagnolo, infatti, lo comprovano i tre assist, con Zaza è il granata che ne ha fatti di più finora in campionato. E’ anche il secondo giocatore, dopo Belotti (quarantasette), che ha creato più occasioni da gol ventisei, dati Lega Serie A.

Nel Torino che è in lotta per l’Europa League e che dopo la sconfitta con il Bologna domani pomeriggio deve quasi obbligatoriamente battere la Fiorentina per non dover rinunciare al suo obiettivo è fondamentale Iago Falque torni ad essere quel giocatore che fa la differenza. La probabilità che Mazzarri lo schieri al fianco di Belotti, preferendolo a Zaza, c’è e per Iago si presenta l’occasione, dopo l’ultimo periodo in cui qualche volta in panchina si è dovuto accomodare, di tornare determinate prendendo per mano il Torino e contribuendo a portarlo in Europa.