Chievo Verona-Torino, le pagelle: Zaza si sblocca, Meitè un passetto indietro

30.09.2018 17:22 di Alex Bembi  articolo letto 5901 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Chievo Verona-Torino, le pagelle: Zaza si sblocca, Meitè un passetto indietro

Sirigu 6: in un pomeriggio che per lui potrebbe essere da sonnellino post pranzo, resta concentrato e non .

De Silvestri sv: non stava bene, non andava rischiato. (dal 33’ Berenguer 6: al solito tantissimi errori e le palle perse non si contano. Un’altra prova che sarebbe da dimenticare se non fosse per quella gran biglia servita in profondità a Zaza che la trasforma in oro).

Izzo 6: tranne in avvio, quando il Chievo spinge di più, non deve far altro che ordinaria amministrazione.

N’Koulou 6,5: sempre preciso e puntuale, ben posizionato e di grande intelligenza tattica. E gioca per 85 minuti col cartellino rosso che incombe tipo spada di Damocle, avendo preso un giallo a inizio match.

Moretti 6: se la cava in scioltezza, gli attaccanti di casa non gli creano grattacapi.

Ola Aina 6: spento per buona parte della gara si accende nel finale con una galoppata sulla fascia che dimostra tutta la sua energia e con una palla recuperata da cui parte l’azione del gol.

Rincon 6: morde tutti gli avversari con ritrovata grinta e prova anche la conclusione da fuori, senza troppa fortuna.

Meité 5,5: si fa sentire fisicamente lì in mezzo, oggi però è un po’ appannato in fase di appoggio. Sbaglia tanto e la prova ne risente soprattutto paragonata a quelle precedenti di altissimo livello.

Edera 5: si impegna forte della sua verve giovanile, ma non entra mai davvero in partita. Giustamente sostituito. (Dal 58’ Zaza 6,5: sul voto pesa tanto il gol da tre punti, chiaramente. Però aveva alternato a cose poco edificanti come palle perse miseramente, anche due occasioni da bomber di razza. A conti fatti, il Toro prima del suo ingresso aveva fatto a malapena il solletico a Sorrentino, quindi sufficienza guadagnata e mezzo punto in più per il suo primo centro in granata).

Soriano 5: il Soriano che si era visto nella sua passata esperienza in Italia è ancora lontano parente di questo. Da lui ci si deve aspettare di più. (Dal 80’ Iago Falque 6: entra e dà subito grande vivacità, peccato per il raddoppio fallito nel finale da ottima posizione).

Belotti 5,5: un tiro telefonato a Sorrentino che para fumandosi un sigaro e uno lontanissimo dallo specchio da buona posizione. Questo lo score di un bomber dalle polveri bagnate. Nel recupero si segnale un bell’assist per Iago che spreca solo davanti al portiere gialloblu.

Alex Bembi