Torino-Roma, gli ex attesi ad una prova di personalità

 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 1184 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Torino-Roma, gli ex attesi ad una prova di personalità

Da una parte Bruno Peres che, siamo certi, prenderà molti applausi dai suoi ex tifosi, mentre dall'altra scenderanno in campo Leandro Castan e Iago Falque, determinati a far vedere ai giallorossi di essere giocatori competitivi. In più c'è l'incognita Ljajic, convocato ma probabilmente non ancora pronto per giocare una partita, magari uno spezzone, meglio non rischiare.

Non ci piace usare parole forti, tipo che Castan e Falque cercano vendetta, perchè bisogna dare allo sport il giusto spazio nella vita sociale, in fondo è un gioco e i due giocatori non sono riusciti a sfondare nella Roma, anche per problemi fisici, per cui si sono messi in gioco al Toro, dove hanno migliori chance di giocare titolari.

La voglia di rivalsa c'è sicuramente e questo li renderà particolarmente concentrati a fare bene, anche perchè il Torino ha bisogno di fare punti e convincere e, farlo contro una grande, che però deve ancora trovare la sua giusta identità, è il modo migliore per dare lo slancio giusto alla squadra di Miha. Sicuramente con Belotti in campo le cose saranno più facili per i granata, perchè il bomber di Calcinate, un bergamasco tosto, di quelli che piacciono al mister serbo, ha dimostrato, nello spezzone di partita giocato a Pescara, di poter cambiare il volto della partita, permettendo ai suoi di rischiare di vincere, pur essendo rimasti in nove.

Su Peres c'è poco da dire, ha lasciato grandi ricordi a Torino, con le sue corse, la sua determinazione e la voglia di essere ovunque. Sarà una spina per la sua ex squadra, ma il Torino, al completo, ha le armi per dimostrare di poter giocare alla pari con le grandi, almeno di provarci.