Torino, Miha non cerca scuse. Importante il recupero di Castan

 di Marina Beccuti Twitter:   articolo letto 4308 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
Torino, Miha non cerca scuse. Importante il recupero di Castan

Il Torino si lecca le ferite dopo la sconfitta contro l'Inter di ieri sera. A dire il vero, nel corso dell'intero match non è poi così evidente l'inferiorità granata. La differenza l'ha fatta Icardi, personaggio discutibile per alcuni suoi atteggiamenti, ma un bomber che fa sempre la differenza. Qualcuno ha mugugnato dopo il primo tempo dicendo che era necessario sostituire Belotti ma, giustamente, Mihajlovic gli ha dato fiducia anche nella ripresa e questa è stata premiata in quanto il gallo è stato abile a riportare il match in parità. Il turno infrasettimanale può giocare brutti scherzi, vedere alla voce Milan che, dopo la vittoria sulla Juventus, ha perso 3-0 contro il Genoa. Così la Fiorentina ha rischiato di perdere contro il Crotone al Franchi, sotto un diluvio universale (la partita è anche stata sospesa per oltre mezzora), dopo aver battuto domenica il Cagliari per 3-5. Insomma scherzetti di metà settimana.

Qualcuno ha cominciato a vedere i fantasmi degli altri anni, con la squadra che quando va sotto poi fatica a riprendersi, vedere anche un po' gli effetti della Lazio, ma ieri sera i biancocelesti hanno massacrato proprio il Cagliari per 4-1.

Però abbiamo assistito ad un commento di Mihajlovic molto realista, dove ha ammesso che la squadra ha giocato male, magari facendo un'analisi persino troppo pesante riguardo alla sua squadra, mentre in precedenza Ventura si sarebbe arrampicato sugli specchi per raccontare il nulla, con il solito discorso del percorso di crescita, che il risultato a volte non conta, ma serve vedere dei miglioramenti nella manovra, che spesso vedeva solo il tecnico. Scuse che per Miha non fanno parte del suo bagaglio filosofico, perchè è un tecnico sincero che non si aggrappa a nulla per stare a galla. Un momento di flessione capita a tutti e gli alti e bassi li vediamo in tutte le squadre, compresa la Juventus quasi imbattibile, che dal Meazza è tornata a casa anch'essa con zero punti e un risultato analogo, 2-1, con la solita rete di Icardi.  

Ora comunque bisogna guardare avanti, l'Inter non ha risolto la sua situazione se non trova continuità, il Torino non è diventato di colpo una squadra mediocre per aver perso su un campo comunque difficile per tutti. Per lunedì, e c'è un giorno in più per preparare il match con l'Udinese rispetto alle rivali, sicuramente verrà recuperato Castan che sta diventando sempre più prezioso nella difesa granata. La sua assenza si sente, anche se non bisogna mettere in croce chi l'ha sostituito, che ha fatto il suo dovere, ma comunque Miha dovrà lavorare proprio sull'aspetto della difesa che a volte si trova impreparata rispetto alle incursioni avversarie. Questo perchè il Torino è una squadra a trazione anteriore, ma a volte non basta pensare e sperare di vincere solo segnando un gol in più dell'avversario.

Capitolo Ljajic, perchè ha lasciato i suoi in dieci ed è scappato negli spogliatoi? Mihajlovic ha spiegato che aveva mal di pancia e doveva andare in bagno. Dunque nulla di grave, per cui dovrebbe essere recuperato, magari con qualche fermento lattico come cura, vabbè scherziamo anche noi. La cosa positiva è che non ha avuto nessun problema muscolare, dunque dovrebbe essere a disposizione per Udine.