VERSIONE MOBILE
TMW   
 Martedì 17 Gennaio 2017
22 Gen 2017 15:00
Serie A TIM 2016-2017
  VS  
Bologna   Torino
[ Precedenti ]
COSA SERVE CON URGENZA AL TORO NEL MERCATO DI GENNAIO?
  
  
  
  
  
  

EDITORIALE

110 anni di Toro e non sentirli: intrinseca è la forza per risorgere sempre

Oggi è il compleanno del club granata che ha un passato leggendario e un futuro tutto da scrivere.
03.12.2016 07:00 di Elena Rossin  articolo letto 2808 volte
Fonte: Elena Rossin
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
110 anni di Toro e non sentirli: intrinseca è la forza per risorgere sempre

Rialzarsi dopo la tragedia di Superga o dopo il fallimento del 2005 non è stata impresa facile e forse non tutti ci sarebbero riusciti, ma non è stato facile neppure superare i momenti bui, negli anni cinquanta culminati nel 1959 con la prima retrocessione oppure il secondo scivolone in serie B nel 1989 per non parlare del periodo dal 1996 al 2011 con una continua altalena fra massima divisione e tanta cadetteria. Tutti questi eventi potevano far precipitare il Toro nell’abisso del calcio se non proprio dilettantistico sicuramente minore, ma non è stato così. Dopo il Grande Torino, che conquistò cinque scudetti di fila dal 1943 al 1949 nel periodo della seconda guerra mondiale, lentamente e con fatica il Toro è tornato a frequentare le coppe internazionali, Mitropa, Coppa delle Coppe, Coppa delle Fiere, Coppa delle Alpi, Coppa Piano Karl Rappan, Coppa di Lega Italo-Inglese, Coppa Uefa, Coppa dei Campioni, a rivincere la Coppa Italia, 1968 e 71, e lo scudetto, 1976. E poi ancora ha vinto la Coppa Mitropa nel 1991, ha disputato la finale ad Amsterdam con l’Ajax della Coppa Uefa nel 1992, ha vinto la Coppa Italia nel 1993, ha giocato la finale di Supercoppa italiana nel 1994, è andato in Coppa delle Coppe. Una sporadica apparizione nell’Intertoto nel 2002 e finalmente l’Europa League nella stagione 2014-2015.

Gioie e tragedie hanno caratterizzato i 110 anni di vita del Toro. Le gioie: essere la squadra simbolo della rinascita italiana dopo la seconda Guerra Mondiale; dare alla Nazionale dieci giocatori su undici; avere per decenni un settore giovanile fra i migliori del paese e aver saputo farlo rifiorire negli ultimi anni detenendo i record di nove campionati Primavera vinti e sette Coppe Italia e ancora dieci campionati Berretti e cinque tornei internazionali Maggioni-Righi. Le tragedie: oltre a quella del Grande Torino, la morte di Gigi Meroni e quella di Giorgio Ferrini. Dalle maniche tirate su di Valentino Mazzola quando Bolmida suonava la carica con la tromba, al tremendismo granata dell’ultimo scudetto, alla sedia alzata al cielo da Mondonico ad Amsterdam, ai princìpi di gioco e morali di Mihajlovic. Un fil rouge, anzi granata che mai si è spezzato e che ha permesso al Toro di esserci oggi e di avere un futuro domani. Una componente essenziale sono stati, sono e saranno sempre i tifosi, grezzi e puri come il diamante appena estratto dalle viscere della terra e carnali come il più focoso degli amanti, sempre fedeli alla maglia e capaci di amare incondizionatamente chi dirigente, allenatore o giocatore condividesse con loro gli stessi valori. Buon Compleanno Toro!


Altre notizie - Editoriale
Altre notizie
 

ARAMU A VERCELLI PER RITROVARE LONGO E IL CAMPO. PRESTITO CON DIRITTO E CONTRO DIRITTO, LA SOCIETÀ CREDE IN LUI

Aramu a Vercelli per ritrovare Longo e il campo. Prestito con diritto e contro diritto, la società crede in luiMattia Aramu è a Vercelli e nelle prossime ore firmerà un contratto con la Pro, storica formazione del campionato italiano, oggi in serie B e guidata da Moreno Longo. Proprio l’ex allenatore della Primavera ha voluto con sé il suo pupillo Aramu, con lui...

ESCLUSIVA TG – MUSSI: “TORINO E MILAN POSSONO ENTRAMBE PASSARE IL TURNO IN COPPA ITALIA”

ESCLUSIVA TG – Mussi: “Torino e Milan possono entrambe passare il turno in Coppa Italia”Roberto Mussi è stato intervistato in esclusiva per TorinoGranata.it. Mussi, attualmente segue la scuola calcio che ha...

VIVES DICE NO AL PERUGIA, RESTA AL TORO

Vives dice no al Perugia, resta al Toro Giuseppe Vives non vuole lasciare il Toro, pare anche per questioni famigliari, per questo motivo ha rifiutato il...

VERSO BOLOGNA-TORINO: ARDUO IL RECUPERO DI GASTALDELLO

Verso Bologna-Torino: arduo il recupero di GastaldelloNon convocato per la gara di Coppa Italia, in programma questa sera contro l'Inter, il difensore centrale e capitano del...

TORO PRIMAVERA, SUCCESSO IN VENETO CONTRO IL CITTADELLA

Toro Primavera, successo in Veneto contro il CittadellaTorna il campionato Primavera e il Toro apre l'anno con una bella visttoria. Al Tombolato di Cittadella,...

TORINO: STADIO FILADELFIA INAUGURATO 25/5

Torino: stadio Filadelfia inaugurato 25/5(ANSA) - TORINO, 16 GEN - Si profila la data del 25 maggio per l'inaugurazione del nuovo Stadio Filadelfia di Torino....
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 17 Gennaio 2017.
 
Juventus (-1) 45
 
Roma 44
 
Napoli 41
 
Lazio 40
 
Milan (-1) 37
 
Inter 36
 
Atalanta 35
 
Torino 30
 
Fiorentina (-1) 30
 
Cagliari 26
 
Chievo Verona 25
 
Udinese 25
 
Sampdoria 24
 
Genoa 23
 
Bologna (-1) 23
 
Sassuolo 21
 
Empoli 18
 
Palermo 10
 
Crotone (-1) 9
 
Pescara (-1) 9

   Editore: TC&C srl (web content publisher since 1994) Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI